Crea sito
Home

Fare la Bagna Cauda senz'aglio

E-mail Stampa PDF

Bagna cauda con i porriCiao a tutti! Dopo le feste passate come sempre in montagna, io e Albi siamo tornati nel mondo convenzionale (quello, per intenderci, dove l’acqua calda è illimitata, il riscaldamento è autonomo e temporizzato e per connettersi ad Internet non bisogna stare fermi nell’unico punto in cui prende e sperare!). Per capodanno abbiamo preparato una cena da 9 portate fatta con alcuni dei più buoni prodotti del cuneese, ma la cosa che secondo me ci è venuta meglio, quella di cui vorrei parlare adesso, è la ricetta per fare la bagna cauda. Per quelli che non lo sanno, la bagna caoda è un piatto tipico del basso Piemonte, che si consuma solitamente durante il periodo invernale. La ricetta originale prevede olio di noci o extravergine d'oliva, acciughe dissalate, un po’ di burro e tanto, tanto aporri a rondelleglio. Questo piatto si consuma intingendo verdure di stagione (quindi giù di foglie di cavolo crude, cardi, peperoni grigliati, cipolle al forno, topinambur crudi, patate e carote bollite o cotte al vapore) nella salsa, che viene spesso servita nei fojòt, i contenitori di terracotta a forma di scodella sotto la quale si mette una candela per mantenere calda la salsa. La ricetta che abbiamo utilizzato noi utilizza, al posto dell’aglio, il porro e la rapa: in questo modo otterrete una bagna càuda gustosa ma leggera, adatta anche ai bambini e a quelli che il giorno successivo alla scorpacciata intendono comunque avere delle relazioni sociali! Noi abbiamo utilizzato comunque 3 spicchietti di aglio, credetemi che sul totale non si sentono nemmeno...ma se preferite potete addirittura fare la bagna cauda senza l'aglio!


verdure a pezzettiIngredienti per 4 persone:
3 spicchi d’aglio
un bicchiere di latte
100 g di burro
Qualche cucchiaio d’olio
150 g di alici (o acciughe, che è la stessa cosa)
1 porro
2 rape (se preferite si può fare anche solo col porro!)

Verdura da accompagnare alla salsa:

patate, da bollire
carote, da bollire
topinambur (da noi sono noti come ciapinabò!), tagliati a julienne
peperoni, da grigliare

Prepariamo la salsa…
passaverdura manualeSbucciate le rape e tagliatele a rondelle; mettete a bollire in un pentolino per un’oretta. In un altro pentolino mettete l'aglio con il latte e fate andare anche questo a fuoco basso per circa un’oretta, facendo attenzione che non si attacchi. Tagliate il porro a rondelle, che laverete bene e metterete a bollire con le carote sbucciate intere (se avete deciso di accompagnare alla vostra bagna cauda anche queste ultime) e lasciate bollire per circa 15 minuti. Passate il porro e le rape con il passaverdura (io utilizzo sempre il mio amato passaverdure manuale, utilizzando la griglietta con i buchi più larghi), aggiungendo al mix anche l’aglio e il latte. Mettete in un pentolino il burro, l’olio e le alici e lasciateli sciogliere a fuoco basso. Quindi aggiungeteli al composto precedentemente passato e ripassate nuovamente (se usate il passaverdura manuale, utilizzate la griglietta con buchi stretti). Riscaldate il tutto e la bagna cauda è pronta!

 

…e la verdura
Sistemate i peperoni in una teglia, in modo tale da poterli grigliare in forno o in una padella ben coperta, speperoni con la bagna caudae desiderate cuocerli sul gas. Mettete le patate con la buccia in una pentola e lasciate bollire per almeno 20 minuti. Tagliate le carote a listarelle, pelate le patate e sbucciate i peperoni. Tagliate i topinambur, freschi, a julienne: grazie ad un errore di albi abbiamo scoperto che è il modo migliore per gustarli con la bagna cauda!

Servito!
Mettete le verdure già pulite in vassoi che metterete al centro del tavolo, in modo che i commensali possano scegliere quello che preferiscono. Mettete a tavola anche la pentola con la bagna cauda, in modo che ogni commensale possa fare il bis e se desidera il tris di salsa sempre calda! Buon Appetito!
PS: Noi non abbiamo i fojòt, utilizziamo normalissimi piatti fondi e ci troviamo benissimo!


Ultimo aggiornamento Sabato 05 Gennaio 2013 11:23  

Commenti  

 
0 # giovanni 2016-05-25 17:17
Il trionfo è di chi scopre a fondo i segreti di un prodotto eccezionale. Scopri anche tu il sugo alle olive. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NDM2OTQyNiwxMDAwMDAyLHN1Z28tYWxsZS1vbGl2ZS0xODBnLmh0bWwsMjAxNjA2MjQsb2s=
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ABOUT LANDESCAPE

Una raccolta di idee verdi, ricette semplici, conoscenze contadine e del passato.. tutti gli ingredienti per accelerare insieme verso una decrescita consapevole. Le nostre ultime scoperte le trovate in homepage, tutto il resto è nel blog, suddiviso per categorie (cucina, faidate, agricoltura, riflessioni)!

..NEWS LETTER..

Iscriviti alla nostra news letter per sapere quando un nuovo articolo viene pubblicato! (non useremo il tuo indirizzo per inviarti spam!)








Italian - Italy


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...